L’ERRORE PIÙ GRAVE QUANDO SI FA UNA SCELTA IMPORTANTE

Tante sono le scelte difficili che dobbiamo affrontare quando ci prendiamo cura di una persona affetta da demenza.

La scelta del ricovero in istituto è tra quelle più importanti e tormentate poiché in questi casi particolarmente lungo e doloroso è lo stesso processo di scelta, dove spesso restiamo sospesi tra un continuo rimandare di ciò che sentiamo essere ormai inevitabile e la volontà di poter ancora essere in grado di prenderci cura in prima persona del nostro caro.

Non parliamo poi delle inevitabili preoccupazioni di contorno come quella economica o la paura di non affidarci a delle mani competenti.

Ma siamo proprio sicuri che sia arrivato il momento giusto?

Siamo sicuri cioè di non essere più in grado di gestire la situazione e di aver valutato l’idea di una ospedalizzazione solo perché siamo stanchi e privi di forze sia fisiche che mentali?

Perché questo è l’errore più grande: fare una scelta quando non siamo mentalmente nelle condizioni di farla! E questo vale in tutti i campi della nostra vita!

Ma tornando al caso specifico, abbiamo ad esempio chiesto aiuto ad un esperto che possa darci assistenza e formazione sulla malattia, sul suo progredire e su cosa possiamo fare attivamente per contrastarla? Abbiamo chiesto un aiuto nel valutare la possibilità/utilità di una ospedalizzazione allo stato odierno delle cose? Abbiamo considerato di doverci prendere cura di noi stessi per metterci poi in grado di compiere una scelta dalla quale dipende il nostro futuro e quello della nostra famiglia?

Ricordiamoci che la nostra responsabilità nel cercare attivamente un aiuto è enorme e spesso più siamo stressati (e quindi non abbastanza lucidi per affrontare la situazione), più difficile diventa cercarlo e commettere grossi errori.

Lo sapevi infatti che una precoce ospedalizzazione porta spesso ad un decorso più rapido della malattia e, quindi, alla morte?

Decidere quale sia il momento più opportuno per il ricovero del nostro caro è una nostra scelta, da ponderare e valutare attentamente con l’aiuto di esperti del settore: non esitate a farlo!

Condivisioni 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *